Non c’è niente di peggio che andare a letto presto e svegliarsi sentendosi ancora più stanchi. Sicuramente il tempo che dedichiamo al riposo determina in parte la nostra stanchezza mattutina, ma una serie di altri fattori può influenzare il nostro benessere al risveglio: ciò che mangiamo, il modo in cui dormiamo e in cui affrontiamo la nostra giornata.

Per questo è necessario prestare attenzione alle abitudini quotidiane che possono influenzare i nostri livelli di energia. Continua a leggere per scoprire alcuni semplici consigli che possono aiutarti ad affrontare la mancanza di energia.

Concediti un riposo ricostituente

Quando sei molto impegnata (um … sempre!) la prima cosa che elimini dalla tua agenda è il sonno, ma l’energia, la positività, la produttività e la memoria saranno i primi a soffrine .

  • Niente Internet prima di andare a dormire! Gli apparecchi elettronici stimolano la mente e ci tengono svegli… La luce emessa dagli schermi di TV e computer può rendere ancora più difficile riuscire a farci addormentare ad un’ora decente perché interferisce con il livello di melatonina nel corpo, responsabile del controllo dei cicli del sonno. Metti da parte il pc e considera un’altra attività per conciliare il sonno, come la lettura.
  • Boicotta la sveglia: guardare l’orologio per vedere quanto tempo stai impiegando ad addormentarti, o quante ore di sonno ti sono rimaste prima di svegliarti, può condurre ad una notte insonne. La mattina potresti pensare che premere il pulsante “snooze”, rimandando la sveglia, ti farà sentire meno stanco quando ti alzerai ma in realtà è il contrario. Quando ti riaddormenti per un breve lasso di tempo, si imposta su un ciclo di sonno sbagliato che ti farà sentire ancora più stanco di prima.
  • Fai esercizio. È dimostrato che l’esercizio aerobico aiuta a farci addormentare più velocemente, favorendo il sonno profondo e aiutandoci a svegliarci meno frequentemente durante la notte. Attenzione però perché, seppur stancante, lo sport è anche energizzante! Via libera, quindi, agli allentamenti ma non troppo a ridosso dell’ora di andare a letto.
  • Segui la regola dei 15 minuti. Se non riesci ad addormentarti, o ti svegli e non riesci a riprendere sonno in circa 15 minuti, scendi dal letto e fai qualcosa di rilassante che ti aiuterà a svuotare la testa. Prova a meditare o a lavorare a maglia, (ma niente TV o internet) e una volta che senti di nuovo il sonno arrivare, torna a letto.

Ricarica il tuo spirito

Tutti noi sappiamo cosa significhi  la  fatica fisica,  ma lo sforzo mentale – causato da tristezza, noia, preoccupazione, rabbia e da stress generale – può richiedere un pedaggio persino più pesante sulla nostra vitalità. Se provi a reagire con saggezza, il cervello e il corpo reagiranno con forza e vigore.

  • Esprimi le tue emozioni, anche quelle più negative. Reprimere paure, ansie e stress può sembrare un modo adulto di affrontare i sentimenti; parlarne con un’altra persona può essere liberatorio.
  • Ascolta della musica: è uno dei modi più efficaci per cambiare umore, diminuire la tensione e aumentare l’energia. La musica ti distrae in modo efficace dalla sensazione di fatica (per questo è così indicata mentre si corre!). Prova a creare una playlist con i tuoi brani preferiti e ascoltala quando hai bisogno di “tirarti su”.
  • Liberati dei rancori. Non fanno altro che richiedere alla tua mente e al tuo corpo di reagire come se fossero sotto stress cronico, contribuendo ad  aumentare  la  frequenza cardiaca e la  pressione arteriosa.
  • Fai dei profondi respiri “di pancia”. Quando siamo sotto stress, siamo inclini a fare dei brevi respiri “di petto” che portano meno aria nei polmoni e riducono la fornitura di ossigeno al corpo e al cervello, lasciandoci fisicamente e mentalmente svuotati.

Energizza la tua dieta

Le abitudini alimentari giocano un ruolo importante.

  • Fai sempre colazione anche se non ti senti affamato, sarai molto più energico. Gli studi dimostrano che mangiare una ciotola di cereali per colazione ogni mattina riduce i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress.
  • Mangia ogni tre o quattro ore. Fare piccoli e frequenti pasti durante il giorno può mantenere i livelli di zucchero nel sangue stabili per tutto il giorno. Pasti particolarmente abbondanti richiedono molta energia per digerire e possono lasciare una sensazione letargica.
  • Alimenta il tuo cervello con l’Omega-3: questi acidi grassi essenziali svolgono un  ruolo fondamentale nel mantenere sane le cellule del cervello e ti aiutano a sentirti mentalmente attivo.
  • Rimani idratato: il nostro corpo è composto per la maggior parte di acqua e anche una lieve disidratazione può causare un affaticamento.
  • Controlla la tua assunzione di caffeina dopo mezzogiorno. Tipicamente, consumare una quantità moderata di caffeina – due o tre tazze di caffè – può renderci più energici e vigili. Quando però la caffeina viene consumata in grandi quantità – o in qualsiasi momento del pomeriggio o della sera – la qualità del sonno può risentirne.
  • Aiutati con i giusti integratori. Spesso, quando niente sembra funzionare, si può far ricorso ad un integratore alimentare come Mag Notte i cui componenti contribuiscono a favorire il rilassamento e il benessere mentale, conciliando il sonno e regolarizzando il giusto ciclo sonno-veglia. Mag Notte contiene Magnesio che riduce stanchezza e affaticamento; Melatonina, che aiuta a ridurre il tempo necessario ad addormentarsi e Griffonia, utile per migliorare l’umore, facilitare il sonno, controllare il senso di fame. La griffonia contenuta in Mag Notte è ricca in triptofano, un aminoacido essenziale che interviene nella sintesi della serotonina, ormone che favorisce il rilassamento ed il benessere mentale, migliorando anche la qualità del sonno. Grazie a questa tripla azione, Mag Notte contribuisce a ridurre stanchezza e affaticamento, abbreviando il tempo necessario ad addormentarsi e migliorando la qualità del sonno. Da quando lo assumo, ho notato dei miglioramenti notevoli e mi sveglio ogni mattina più energica, tanto da riuscire ora ad andare a correre prima di andare in ufficio.

E voi, come combattete la stanchezza e le notti di sonno disturbate?

 

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.